Oltre le gambe c'è di più

Femminismo-Realismo=0-1

Quali sono i valori che la pubblicità trasmette oggi?

I valori che la pubblicità attuale trasmette sono ben diversi da quelli di vent’anni fa, com’è bene che sia.

Alcuni sostengono che a prevalere sia il perbenismo, con la tanto famosa famiglia giuliva, la bellezza formale, l’assenza di coraggio, altri invece ritengono che i valori trasmessi dalle campagne siano il sogno, l’evasione e l’estetica (anche se valore non è). Soltanto da poco lo humor è diventato una delle tecniche dei pubblicitari.

E’ come se quei valori, prevalenti negli anni ’50/’60, fossero stati depotenziati dalle conquiste ottenute.

“I tempi sono cambiati, la pubblicità non rispecchia più dai muri i sogni di una borghesia che idealizzava se stessa, e voleva almeno essere beneducata. Oggi la pubblicità è l’espressione di una società piccolo-borghese di massa, formata sui film degli anni ’70 con Edvige Fenech e Alvaro Vitali, non a caso oggi incongruamente rivalutati, e che ha continuato la propria educazione sessuale e di gusto con le ninfette di Non è la Rai e con i programmi televisivi delle domeniche per le famiglie, nelle quali gli attori raccontano barzellette e dicono doppi sensi che ancora pochissimi anni fa si sarebbero detti di avanspettacolo, e le ballerine sono oche seminude.” Gian Luigi Falabrino

La pubblicità, oramai, non è più un insieme di consigli per gli acquisti, ma un mezzo di promozione della civiltà e delle relazioni umane.

Che rimanga tra noi cari lettori: Non usare un bel sedere vende altrattento! Che poi lo spot andrà in onda in un varietà che offre seni, sederi, parolacce, trash e banalità gratuiti…è un’altra storia. Purtroppo tutti sanno che donna e pubblicità è un binomio inscindibile da sempre.

Perchè chi dovrebbe non si rende conto che la pubblicità che sta creando sfocia nella volgarità? Perchè per far capire l’intensità travolgente di un profumo da donna bisogna rappresentare un ragazzo modello nudo in un aula di accademia artistica che si copre il sesso in seguito alla fragranza lasciata nell’aria da un’allieva? Perchè per pubblicizzare un deodorante bisogna trasformare un ascensore in un luogo di amplesso?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Licenza Creative Commons
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: