Oltre le gambe c'è di più

Femminismo-Realismo=0-1

Agent Provocateur sceglie Kylie Minogue

 Agent Provocateur propone un’immagine aggressiva e super-sexy della donna. Non bisogna stupirsi visti i modelli di intimo proposti. Sicuramente la coerenza tra prodotto e spot è un punto di forza dell’azienda di lingerie.

Nello spot che segue vediamo un’intrigante Kylie Minogue che mostra nel “migliore” dei modi i suoi 41 anni.

E’ una bella pubblicità ma esagerata, sembra una delle tante scene porno mandate in onda su TeleA tutte le sere dopo la mezzanotte. Per mostrare un bell’intimo non è necessario simulare un amplesso, mostrandosi coscenti di essere irresistibili di fronte al genere maschile. Lo scopo della testimonial è proprio quello di dimostrare quanto l’uomo sia facilmente raggirabile con una scena altamente erotica e la sua prova riesce perfettamente: “Quanti di voi ora possono ritenersi pronti ad alzarsi?” per poi proseguire con aria affatto stupita “nessuno?!”.

Lo stesso fatto di cavalcare un toro, volente rappresentare probabilmente la capacità di domare anche l’uomo più virile, mette in primo piano il messaggio subliminale dello spot: la lingerie per le donne che  “non si accontentano di accontentare” ma che vogliono dimostrarsi all’altezza se non superiori all’uomo, succube del loro fascino.

Una tesi contestabilissima.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il giugno 6, 2009 da in 2000 con tag , .
Licenza Creative Commons
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: