Oltre le gambe c'è di più

Femminismo-Realismo=0-1

L’Unità: oh oh…mi è semblato di vedele un’incoelenza!

Chi non ricorda la pubblicità dell’Unità che ha utilizzato come visual un bel sederino femminile!

Il direttore Concita De Gregorio aveva cercato di evitare possibili critiche così: “Anche Gramsci lo avrebbe fatto. L’immagine scelta non deve destare scandalo. Il corpo di una donna questa volta viene usato per pubblicizzare un prodotto intellettuale. Mi sembra pertinente. È molto peggio quando è utilizzato per accompagnare la pubblicità di un’auto oppure un detersivo per i piatti” … e Oliviero Toscani la appoggia: “Non ho mai pensato a un’Unità femmina perché ha sempre avuto una connotazione maschile. Dobbiamo partire dal concetto di mini, ma anche della donna che questa volta non è in una posizione di sottomissione ma in un atteggiamento forte, non viene strumentalizzata, ma strumentalizza in una posizione di comando“. A chi di voi avevano convinto queste parole?

Mah, tornando a noi!

Oggi cosa mi capita sotto gli occhi??? Questo link!

Niente di meno che un articolo sulle pubblicità sessite nel sito dell’Unità!!!

Si fanno progressi o ci si adatta alla rivoluzione in atto? Io un’idea me la sono fatta 😉

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Licenza Creative Commons
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: